Caiazzo


Avete sentito parlare di “Slow Tourism”? E’ una sorta di turismo responsabile, che invita il viaggiatore a rallentare il ritmo, a dare valore al paesaggio che lo circonda, instaurando un rapporto con gli abitanti locali e con i propri compagni di viaggio, in una chiave ecosostenibile. 

Ammetto di aver sottovalutato questa tipologia di viaggio, optando per esperienze più dinamiche. Ma quanto stiamo vivendo in questo 2020, mi ha fatto rivalutare il concetto di “pausa”, da sempre visto come perdita (di tempo, di occasioni, di vita). Ebbene, ora invece avverto sempre più l’esigenza di tranquillità, di riflessione, di ritorno alle cose autentiche. E, perché no, anche di riscoperta del territorio in cui vivo.

Come il borgo medioevale di Caiazzo, in provincia di Caserta, posto perfetto per vivere un’esperienza slow.

Caiazzo



Ho dormito una notte in pieno centro, nel B&B Casa Aulivo, una dimora antica che ha al suo interno anche un frantoio con macine e una vasca in pietra. 
D’altra parte Caiazzo è rinomato per la produzione di olio extravergine d’oliva, per cui questa terra è ricca di frantoi, di cui alcuni ancora attivi. 

 Casa Aulivo è un piccolo angolo fuori dal mondo, con mura in tufo, soffitti di travi in legno, camere con vista panoramica sulla vallata. 
Tutto qui richiama alla tranquillità: il camino in camera da accendere mentre si legge un buon libro, la vasca dove rilassarsi al rientro da una lunga passeggiata, la colazione servita su uno dei terrazzi più poetici mai visti. E' stato bello trascorrere del tempo con Floriana e Damiano, i proprietari, ed ascoltare la storia loro e della casa!
 
casa aulivo

casa aulivo

casa aulivo

casa aulivo

casa aulivo

casa aulivo

Ma fuori dal b&b c’è tanto da vedere, ecco 4 esperienze da vivere in questo bellissimo borgo.

PERDERSI IN UN VIGNETO.

ale.p.a.

Se è vero che “Il vino eleva l’anima e i pensieri, e le inquietudini si allontanano dal cuore dell’uomo”, allora non potete non visitare la cantina Ale.p.a. dove si produce vino sin dal 1993. E per la precisione, il Pallagrello, una varietà di nobili origini, che faceva parte della famosa "Vigna del Ventaglio", una collezione delle migliori uve coltivate nel Regno delle Due Sicilie, voluta dal Re Ferdinando IV di Borbone! 

 In questa azienda il tempo sembra davvero rallentare. Tutti i processi di lavorazione avvengono nel massimo rispetto degli equilibri e dei ritmi naturali delle piante. Il concetto di attesa qui assume un’importanza fondamentale, è l’ingrediente segreto che permette ai vini di esprimere a pieno la propria ricchezza aromatica. E vi assicuro che non c’è nulla di più rigenerante dell’attendere il tramonto sorseggiando un calice di Riccio Bianco, mentre Paola Riccio racconta la storia di questi vini, di questi territori e della sua famiglia.

ale.p.a.

produzione di vino


CENARE IN UN ANTICO FRANTOIO.

Come vi ho detto, Caiazzo è ricca di frantoi, li trovi praticamente ovunque, e proprio un vecchio frantoio del ‘700 con macine a vista è la sede del PAM 2.0. Il posto perfetto per dimenticarsi del tempo ed assaporare la tradizione. Questo locale infatti è attento al territorio e per i suoi piatti, ispirati alla tradizione campana, utilizza prodotti locali. 

L’atmosfera invita alla convivialità, la location è suggestiva, cibo e vino sono ottimi, vi consiglio il risotto Carnaroli con crema di friarielli, sbriciolina croccante e salsa al primo sale!


pam 2.0

pam 2.0







DIVENTARE AMICO DI UN CAVALLO.

La scuola di equitazione LBS Quarter Horses ha come mission quella di trasmettere amore e rispetto per gli animali, e promuovere 
il contatto, l’approccio con i cavalli. Qui si allevano Quarter Horses, dei cavalli americani così chiamati perché sono i più veloci nel quarto di miglio. 

 Perché visitarla? Perché vi assicuro che rapportarsi con un cavallo aiuta a rilassarsi e a riflettere sul concetto di “fiducia”. Ogni cavallo ha la sua personalità, ed ha bisogno di fidarsi gradualmente delle persone. Apprezza un approccio tranquillo e pacato, perché i movimenti troppo rapidi vengono percepiti come “nervosi”. Dunque dovrete rispettare i suoi tempi e spazi, concedergli dedizione e cura, ma vi assicuro che la sensazione di aver guadagnato la sua amicizia sarà impagabile.


lbs quarter horses
lbs quarter horses

cavalli
































VISITARE IL REGNO DEL POMODORO RICCIO.

L’Azienda Agricola La Sbecciatrice è nota per essere la fornitrice per la rinomata pizzeria Pepe in Grani del prezioso pomodoro riccio, ingrediente chiave della Margherita Sbagliata. Ma oltre alla coltivazione di questo pregiatissimo pomodoro, c’è molto altro. La Sbecciatrice è un progetto, nato da due fratelli che hanno ereditato dai nonni la passione della terra.
Anche il nome dell'azienda deriva da loro: avevano un vecchio attrezzo, lo svecciatoio, che serviva per separare i semi di grano da quelli di altre piante, in particolare dai semi di veccia. Alla base c’è il desiderio di salvaguardare la biodiversità vegetale dell’Alto Casertano, seguendo i dettami dell’agricoltura biologica. Tutti i prodotti vengono raccolti manualmente, nel rispetto dei cicli stagionali di maturazione, selezionati e poi trasformati in conserve e confetture (non lasciatevi sfuggire zucca e arancia, è il delirio!)