FUGA D'AMORE: 3 Mete super romantiche!


WEEKEND DI SAN VALENTINO: 3 METE SUPER ROMANTICHE!

Se penso a San Valentino la prima cosa che mi viene in mente non sono i baci Perugina, ma un weekend da qualche parte nel mondo. Ebbene si viaggiare mi attira decisamente più della cioccolata, e in questo periodo dell’anno il bisogno di muovermi verso nuove mete aumenta esponenzialmente. Ecco perché cerco di individuare almeno un lungo weekend libero tra febbraio ed aprile per scappare 😊 Quest’anno il weekend ideale coincide con San Valentino che cade di giovedi, se quindi avete la possibilità di cogliere l’attimo ecco 3 mete che secondo me sono perfette per questa festività.


MATERA: per una fuga d’amore.

Lontana dal caos cittadino, Matera a mio avviso è perfetta se volete staccare la spina dal resto del mondo per almeno 48 ore! La capitale europea della cultura 2019 è una delle città più antiche al mondo, il luogo perfetto in cui entrare in simbiosi con la natura. 

Per assaporarne a pieno l’autentica atmosfera io vi consiglio di soggiornare in uno dei numerosi hotel ubicati nel cuore della città dei sassi. In questo post troverete l’hotel scelto da me l’anno scorso (vi consiglio la stanza più panoramica, con vista sulla cattedrale romanica, di sera sarà uno spettacolo assurdo, vi sembrerà di dormire in un presepe). E poi la cucina materana è favolosa, semplice ma gustosa: bruschette, formaggi, salumi, pizze rustiche, il pane materano che affettato assume la forma a cuore, e i peperoni cruschi!





LONDRA: perché ogni occasione è buona per ritornarci!

Ragazzi Londra è Londra, o la ami o la odi, ma se la ami desidererai sempre ritornarci. Cosa c’è di più romantico di passeggiare tra i vari parchi: Hyde Park in cerca di scoiattoli, o Saint James Park con il suo laghetto, e gli scorci di antichi palazzi e della ruota panoramica. Perdetevi nel quartiere di Notting Hill, alla ricerca di quella panchina dove Anna e William sigillano il loro amore cinematografico. E ancora, raggiungete il Tower Bridge per un bacio vista Tamigi. E poi un altro bacio ad alta quota, sul London Eye

E se amate le viste panoramiche, sorprendete la vostra dolce metà prenotando una visita allo Sky Garden, io ci sono stata al tramonto e vi posso dire che ne vale assolutamente la pena! Si tratta dei giardini pensili più alti di Londra, si trovano al 35° piano del 20 Fenchurch Street. L’ingresso allo Sky Garden è consentito dalle 10 alle 18 ed è totalmente gratuito, ma è necessario prenotare (io l’ho fatto da qui). L'ambiente, una combinazione di acciaio e vetro dalle pareti al tetto, offre un panorama mozzafiato sul Tamigi e sulla City of London. Al centro di questo giardino sorgono il bar ed il ristorante, perfetto se volete prolungare la vostra visita con una cena romantica, o se volete sorseggiare un buon cocktail mentre vi godete il tramonto su Londra. Insomma, tanti sono i posti che potrei consigliarvi a Londra, qui e qui trovate il mio itinerario per un weekend di 3 giorni.








BUDAPEST: La Parigi che non ti aspetti.

Parigi a San Valentino è una meta inflazionata. Volete godere della stessa atmosfera romantica ma senza l’affollamento turistico? Optate per Budapest! La capitale dell’Ungheria è infatti definita la Parigi dell’est ed è famosa per le numerose statue e bellezze architettoniche, gli enormi e curatissimi parchi naturali e le terme, molto frequentate dai turisti e dagli abitanti del posto. Il Bastione dei Pescatori è stato il monumento che più mi ha emozionata di Budapest, arroccato sullo strapiombo della collina, ha la forma di un castello delle favole. 

Salite lungo la Collina Gellèrt fin sulla cittadella, la vista della città da qui è indescrivibile, ripaga tutte le fatiche fatte per arrivare in cima. Da qui si susseguono una serie di parchi naturali, dove è davvero piacevole trascorrere qualche ora in tranquillità. E poi prima di rientrare in hotel fermatevi per qualche ora alle terme Gellért, considerate le più belle ed eleganti di Budapest. L’edificio è in stile Art Nouveau, e l’impressione che si ha è quella di fare un bagno all’interno di una cattedrale. La sera poi vi consiglio di passeggiare per il quartiere ebraico, che è la zona più frequentata dai giovani, con tappa obbligatoria allo Szimpla Kert, il più famoso dei “Ruin Pubs”, letteralmente Pub in rovina, ristoranti e pub che nascono all'interno di edifici fatiscenti e abbandonati, che esternamente sembrano da demolire e invece dentro sono totalmente reinventati. Io per il mio soggiorno di 3 giorni ho deciso di alloggiare proprio nel quartiere ebraico, qui vi racconto l’appartamento scelto e cosa dovete assolutamente assaggiare, mentre qui trovate il mio itinerario.








3 commenti:

 

Who I am?

 photo profilocompleto2_zpsnb9nfvnw.jpg

INSTAGRAM

Lettori fissi